Diventa "open air" il "cuore pulsante" della piccola supercar italiana

Alfa Romeo 4C

Autore: Marco Longhini - Pubblicato: 2015-02-04 15:52:01

 

 Parte della leggendaria tradizione del marchio Alfa Romeo e dell'emozionante esperienza dell'automobilismo "open-air" lo sviluppo dell'Alfa Romeo 4C che, con il suo telaio monoscocca in fibra di carbonio ispirato alle monoposto di Formula 1, garantisce un incredibile rapporto peso-potenza. Le sue tecnologie avanzate le permettono di raggiungere prestazioni paragonabili a quelle di una piccola supercar. Con i suoi due posti, la visibilità panoramica e il sound generato da motore e scarico prestazionali, la Spider mira a garantire divertimento di guida assoluto. Proseguendo sul tema della tecnologia unita alla performance e allo stile italiano, la 4C Spider rappresenta un'ulteriore tappa del viaggio di un marchio che già annovera la 8C Competizione, la 8C Spider , la 4C Coupé e il 4C Spider Concept.

Ispirata alla 33 Stradale, trascende le forme di questa leggendaria auto da corsa con motore centrale e segue la sua tradizione incentrata su performance, leggerezza ed efficienza, grazie ai pannelli in laminato composito (SMC) che danno forma al suo seducente design e che "rivestono" il telaio monoscocca in fibra di carbonio e il motore in alluminio turbocompresso da 1.750 cm3 a iniezione diretta. Il "cuore pulsante" di questa piccola supercar italiana è avvolto da una struttura funzionale oltre che estetica, formata da tre estrattori di calore e dall'alettone aerodinamico.

Gli aggressivi rivestimenti laterali avvolgono il cofano posteriore elevando la scocca sopra la linea di cintura dell'abitacolo per conferirle un aspetto ancora più imponente e per delineare l'inizio della copertura del roll-bar nera o in fibra di carbonio. La fascia posteriore, unitamente ai fanali tondi a LED, si fonde nelle muscolature per aumentare la sensazione di potenza, incorporando con stile le grandi e funzionali prese d'aria che raffreddano il motore. Più in basso, i doppi scarichi montati agli angoli sottolineano l'aspetto sportivo. Ispirato da quello realizzato per il 4C Spider Concept, il nuovo impianto di scarico centrale, prestazionale dual-mode Akrapovic, sarà disponibile dopo il lancio. L'anello parabrezza in fibra di carbonio sottolinea ulteriormente la monoscocca e ne aumenta resistenza e leggerezza, oltre a fornire i punti d'attacco per il tetto rimovibile e ripiegabile in tessuto, o per la capote in fibra di carbonio a vista, disponibile su richiesta.

L'abitacolo, come per la coupè, è stato progettato con essenzialità, in modo da integrare a livello stilistico gli elementi funzionali; è dotata di sedili sportivi in pelle e progettato in funzione del guidatore, proponendo volante sportivo in pelle tagliato nella parte inferiore, cambio al volante e pedaliera in alluminio. Un'ulteriore conferma dell'utilizzo di tecnologia all'avanguardia è rappresentata dal display a colori (DID) da 7 pollici, che mostra informazioni sul veicolo con grafiche ad alto impatto visivo, per permettere al guidatore di concentrarsi sulla strada, o sul circuito, che lo attende. La 4C Spider è disponibile in sette colori di carrozzeria e in diverse combinazioni per gli interni; una grande novità, per un look davvero esclusivo, è la pelle color Tabacco con cuciture interne nere, che sarà a disposizione nel corso del 2015. L'Alfa Romeo 4C Spider assicura precisione estrema, agilità e performance con velocità massima di 257,5 km/h, accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi, 1,1 g di accelerazione laterale e 1,25 g di decelerazione massima in frenata. Il motore (associato al cambio a volante Alfa TCT, a doppia frizione a secco) è turbocompresso con intercooler da 1.750 cm3, dotato di doppio variatore di fase continuo VVT (immissione e scarico) che garantisce 237 CV, ovvero l'impressionante potenza specifica di 136 CV/litro. Grazie alla rigidità insita nella monoscocca, i tecnici hanno potuto ridurre al minimo le differenze strutturali fra la 4C Spider e la 4C Coupé.

Per garantire alla 4C Spider look tecnico, robustezza del gruppo anteriore e baricentro basso, la vettura è dotata un anello parabrezza unilaterale in fibra di carbonio che aderisce e viene agganciato al telaio monoscocca. Inoltre, un roll-bar in alluminio con una copertura speciale (nera o, a richiesta, in fibra di carbonio) fornisce i punti d'attacco per il nuovo portellone posteriore, mentre gli esclusivi sostegni superiori della scocca e la traversa rinforzata in acciaio del vano motore aumentano al massimo la rigidità torsionale. Va ricordato, infine, che anche la 4C Spider unisce l'eccellenza dello stile e delle prestazioni Alfa Romeo, all'artigianato di altissimo profilo Maserati.

Archivio Articoli

Ultimi articoli

Porsche 991 GT3 RS: La 911 DEFINITIVA?

Oggi sono al volante della Porsche 991 GT3 RS degli amici di Auto Exclusive e mi chiedo, è la GT3 RS la 911 definitiva da comprare? (By Marchettino 14 apr 2018)

La nuova Lamborghini Huracán Performante

Portatrice del vero DNA Lamborghini

La nuova 911 Turbo S Exclusive Series

Più potente, ricercata e singolare

Mercedes Benz G 500 4x4²

Solo Classe G può essere meglio di Classe G

Google Map

Nostro Indirizzo

Autoexclusive & Limo's Rent
Via Traversa della Vergine n.20
51100 Pistoia

Tel: 0039 0573/994291 - 0573/994184 - 0573/977561
Fax: +39 0573 503808

E-mail: info@autoexclusive.it